Mirandola - La caduta delle ultime aquile

 

Gennaio 2006, i primi sondaggi

A Mirandola, si reca una squadra di tecnici R.A.F. Per iniziare a setacciare tutta la zona segnalata dai testimoni. Lo staff dei tecnici  è composta da una decina di persone tutte munite di cerca metalli, che in formazione si mettono a sondare il terreno. I segnali non tardano ad arrivare, dopo 10 minuti gli strumenti iniziano a suonare, vengono recuperati parecchi frammenti di allumino avio, l' area viene così bonificata  per non influenzare la ricerca più approfondita con il cerca metalli per l' alta profondità. Questo strumento è in grado di rilevare masse metalliche a profondità notevoli (8-10 metri) I sondaggi sono positivi, viene individuata una massa metallica a circa 4 metri di profondità,  l’euforia che pervade il gruppo è evidente! Concordiamo con la proprietaria del terreno la possibilità di eseguire altri sondaggi per poi iniziare il recupero. Nel frattempo, avviamo la lunga pratica burocratica per ottenere i permessi dalle autorità ed Enti interpellati come Comune, Carabinieri, Prefettura, autorità militari di competenza.